Home

La prevenzione delle patologie femminili

Una salvaguardia speciale nei confronti della salute dei soggetti femminili, per quanto riguarda qualsiasi aspetto della sua esistenza, assicurandone le cure idonee tramite l'istituzione di strade di prevenzione appositamente studiate. Questo dedicandosi ad ambiti distinti ma correlati come la ginecologia e l'infertilità femminile, ma anche maschile.

Incentrandosi sull'attività delle donne incinte, i problemi associati allo stato di meno pausa, non dimenticandosi la prevenzione dal punto di vista dell'oncologia. Queste sono le azioni garantite dalla Asl 11 dedicate alla donna, in cui si prospetta l'istituzione di un autentico Centro per la salute femminile, ancora in via di sviluppo, e che vedrà il suo fulcro d'azione nella città di Empoli, all'interno della struttura sanitaria San Giuseppe. Fra le strutture di recente introduzione troviamo lo SmartXide, laser ideato allo scopo di ricostruire le pareti vaginali: si tratta di una apparecchiatura di ultima generazione, a raggi CO2, e dal costo superiore ai 50.000 euro, quindi un investimento importante che andrà a completare la strumentazione medica del centro ginecologia e ostetricia dell'ente. Presso questa struttura tale apparecchiatura, in diversi modelli, è usata allo scopo di porre rimedio alle malattie vaginali, e l'ultima edizione della stessa, già in utilizzo, consente ulteriori operazioni per quel che concerne la ricostruzione delle pareti vaginali e vulvari. Lo SmartXide è dunque utilizzato per la cura delle malattie accusate a livello cervico, delle malattie caratterizzate da distrofia e di tipo virale che interessano la parte bassa della zona genitale nella donna, e inoltre per la ricostruzione delle pareti vaginali durante la fase di meno pausa, oltre che nella cura dei soggetti a cui sono state sottoposte cure a livello ginecologico. Avviene in questo modo una ricostruzione dei tessuti non più giovani tramite l'erogazione di sostanze collageni, rigenerando lo stato della mucosa e riattivandone la naturale regolarità. Disagi e fastidi nel corso dell'amplesso risultano essere i disturbi accusati e che sono in grado di aumentare con il passare degli anni, per via di mutamenti della parete interna che avvengono nel corso del periodo di meno pausa. Tali disturbi alterano le abitudini giornaliere dei soggetti femminili e possono causare problemi anche al partner. La cura prodotta dalle nuove tecnologie laser consente in ogni caso un riadeguamento delle caratteristiche intime nella donna. Per quanto concerne i casi di infertilità, questi coinvolgono circa il 20 per cento dei partner nell'area sviluppata del mondo, e si tratta di fenomeni in costante crescita, in modo particolare per via dei mutamenti a livello quotidiano avvenuti all'interno della società. Si tratta comunque di una malattia a tutti gli effetti. Presso la struttura sanitaria del San Giuseppe esiste un centro, incentrato su questo problema, che effettua servizio tutti i martedì, con orario pomeridiano. Tale centro è stato istituito al termine dello scorso anno, e da quel momento sono avvenute ottanta visite e trentotto diagnosi a partner che accusano questa patologie. Attualmente sono state effettuate nove gravidanze attraverso le diagnosi avvenute al San Giuseppe di Empoli. Allo scopo di ottenere una consulenza è sufficiente effettuare una prenotazione attraverso l'Asl 11, tramite il Cup, previo ottenimento del documento prescrittivo riguardante la patologia. Gli operatori sanitari preposti, attraverso con i quali i partner hanno in precedenza effettuato consultazioni, sono in grado di indicare i soggetti al centro.