L’eccellenza degli Ospedali Riuniti Marche Nord

Quando si soffre di una specifica patologia, specie se a carico di una parte del corpo tanto delicata quale è l’apparato urologico, è importante sapere di potersi rivolgere a professionisti preparati e competenti, che possano operare in strutture attrezzate e dotate di tutti i più evoluti ritrovati delle scienze mediche.

Il portale on line Onco Guida, punto di riferimento molto accreditato per quel che riguarda le realtà sanitarie italiane, ha di recente indicato una eccellenza nazionale nell’AORMN (Associazione Ospedali Riuniti Marche Nord) soprattutto per quel che riguarda gli interventi su tumori a carico dell’apparato urinario. Nella Marche queste strutture riunite sono al primo posto nella buona riuscita ed efficacia degli interventi operati a carico dei tumori della vescica e delle vie urinarie. Il riconoscimento che Onco Guida, in collaborazione con il Ministero della Salute, l’Associazione Italiana Malati di Cancro e l’Istituto Superiore di Sanità, ha conferito all’AORMN si giustifica attraverso molti fattori: in primis il numero di interventi eseguiti con successo, ma anche per la presenza di strumenti evoluti di diagnostica come la BLC (cistoscopia a luce blu), la capacità di prestare un’adeguata assistenza post operatoria e la presenza di un team di medici e paramedici molto affiatato e di grande competenza, sviluppata sul campo grazie all’esperienza maturata quotidianamente. Inoltre, questo polo ospedaliero è molto spesso coinvolto anche in corsi di formazione e aggiornamento e nell’organizzazione di convegni che in campo medico sono di fondamentale importanza. Solo attraverso il confronto tra gli esperti del settore, paragonando i vari metodi adottati e i risultati raggiunti, è possibile migliorare continuamente e dare il miglior servizio possibile ai pazienti. Valerio Beatrici è stato uno dei fondatori dell’Associazione di Urologia ed Andrologia delle Marche (ASSUAM) ed è il primario del polo ospedaliero, e saluta con soddisfazione il riconoscimento ottenuto, parlando dei grandi progressi che sono stati fatti nelle Marche Nord. In questi ospedali vengono trattate con successo non solo le patologie oncologiche dell’apparato urinario, anche con la ricostruzione della vescica e di un tratto di intestino laddove si renda necessario, ma anche un’altra vasta gamma di malattie che si possono verificare a carico di questo apparato. Di solito, quando si parla di urologia, il primo pensiero corre subito alle persone anziane, in particolar modo agli uomini e ai problemi legati alla prostata. In realtà anche le donne, persino quelle giovani, possono avere problemi uroginecologici: uno dei più diffusi è l’incontinenza urinaria. Presso gli ospedali riuniti della Marche Nord si pratica invece un intervento minimamente invasivo che consente di risolvere l’incontinenza in un arco di appena 48 ore, ripristinando la corretta funzionalità ella vescica che una donna può perdere non solo a causa dell’invecchiamento dei tessuti ma anche, ad esempio, a seguito di un parto. Un altro motivo di vanto espresso dal dottor Beatrici è il fatto che presso gli ospedali Marche Nord è stato creato un team multidisciplinare che non costringe più il paziente a dover girare tra numerosi specialisti per cercare di risolvere nel complesso il suo problema; qui invece è possibile rivolgersi all’ambulatorio di Urologia per avere assistenza sotto ogni diverso punto di vista, a 360 gradi, in modo completo e altamente professionale. Oltre al personale umano di elevata preparazione c’è anche un’attrezzatura tecnologica all’avanguardia che consente di affrontare al meglio non solo gli interventi chirurgici ma anche tutte le terapie post operatorie.